logo Powered by Wengo

Uso responsabile di Internet: guida per i Genitori

Versione del 13 dicembre 2012

PER PRIMA COSA

COLLEGARE il computer nella zona di casa più frequentata dall’insieme della famiglia, per evitare che il minore acceda al computer da solo. Internet sarà così percepito come uno strumento familiare e il minore avvertirà la presenza del genitore.

LASCIARE la possibilità al minore di mostrare le sue abitudini di uso di Internet e i siti di suo maggiore interesse.

DIALOGARE frequentemente con il minore sul suo uso di Internet e sui siti consultati.

INCORAGGIARE il minore a segnalare immediatamente ciò che su Internet viene percepito come strano, imbarazzante o scioccante.

INFORMARE il minore dei rischi legati alla diffusione di dati personali (nome, cognome, numero di telefono, ecc.) per evitare che queste siano sfruttate da persone malintenzionate o utilizzate a scopi commerciali non autorizzati.

SPIEGARE al minore che la violazione del diritto d’autore è illegale e di conseguenza perseguibile dalla legge (scaricare gratuitamente musica, giochi, film e software).

EDUCARE il minore alla massima prudenza su Internet:

  • - Non comunicare le proprie informazioni personali;
  • - Non rispondere a messaggi strani e chiudere immediatamente i siti che risultano imbarazzanti;
  • - Non organizzare appuntamenti con persone incontrate su internet.

AGIRE da genitore responsabile, in particolare con i più piccoli. Esistono strumenti tecnici, come strumenti di filtraggio, che permettono di limitare l’accesso a Internet in base al profilo dell’utente o di bloccare l’accesso ad alcuni siti associati a determinate parole chiave.

Esistono in particolare tre tipi di strumenti di filtraggio:

  • - Il navigatore che permette l’uso di Internet con una configurazione tale da limitare l’accesso ad alcuni siti. Per esempio Internet Explorer può essere impostato per impedire l’accesso a siti pornografici, violenti o che includono determinate parole chiave, semplicemente selezionando alcune caselle.
  • - Software indipendenti dai navigatori, installati sul computer, che si attivano all’accesso a Internet. Questi agiscono come filtri e bloccano l’accesso a determinati siti. Si tratta in particolare del sistema utilizzato da Netnanny, Cyberpatrol, InternetWatcher 200, Internet Security 2001, Edunet.
  • - Altri sistemi non filtrano, ma registrano l’insieme dei siti consultati in un file protetto da parola chiave, agendo com cookies.

Nonostante l’efficacia dei suddetti software, questi non possono certo sostituire la presenza e la guida essenziale e indispensabile dei genitori.

REGOLE FAMILIARI

Stabilire delle regole familiari relative all’uso di internet permetterà di trattare in modo globale ciò che è possibile, ciò che è preferibile e ciò che è vietato su Internet. Si consiglia di lasciare la parola al minore affinché proponga le regole d’uso; il genitore dovrà quindi accertarsi che queste siano rispettate. Alcune delle regole potrebbero, per esempio, essere relative alla durata e all’orario d’accesso a Internet, ai siti autorizzati, tollerati e vietati, all’uso di Internet in assenza dei genitori, alle informazioni scambiate e alla protezione della privacy.


2019 - MyBestPro - 12 rue de Penthièvre 75008 Parigi